La tecnologia semantica alla base di un nuovo modello di informazione

La tecnologia semantica alla base di un nuovo modello di informazione

Liquida (http://www.liquida.it/) rappresenta un nuovo modello di informazione online. Liquida rende fruibile al grande pubblico della Rete le notizie e le opinioni dei migliori blog italiani ed internazionali,  integrandole con le ultime news da Twitter e dai giornali online. Il portale, lanciato da poco più di un  anno e ad oggi utilizzato da oltre 1,8 milioni di utenti (fonte Nielsen aprile 2010), recensisce 70.000 blog analizzando ogni giorno oltre 45.000 articoli.

Liquida completa oggi un primo ciclo di vita lanciando una homepage che coniuga nuove tecnologie e contributo redazionale per rendere disponibile ai visitatori una “rassegna stampa” degli argomenti più discussi in Rete integrando: opinioni dai blog,  gli ultimi flash da Twitter,  contenuti multimediali e suggerimenti di navigazione selezionati dalla redazione.

Sempre in home page, nell’area “Video e Buzz” vengono proposti i video del momento, mentre nella sezione “Notizie e discussioni da BlogBabel”, sono presentati gli scambi di opinioni più accesi. Infine la sezione “Live News dai blog”  propone, tramite una analisi in real time degli argomenti più caldi in Rete, le notizie emergenti, anche recentissime, oggetto d’interesse della blogosfera.

Non solo, dopo un anno di ricerche – completando un percorso ambizioso perseguito fin dai disegni iniziali – Liquida è ora in grado di rilevare non solo quando e quanto si parla di qualcosa, ma anche di come se ne parla.

“Il sistema messo a punto dal nostro team interno di ricerca e sviluppo, e attualmente non presente in nessun altro portale del mondo” – spiega Andrea Santagata, fondatore di Liquida – “estrae il Sentiment degli articoli, analizzando il contesto aggettivale del post per derivarne il mood”.

Questo tipo di tecnologia semantica – che permette all’intelligenza artificiale di comprendere le sfumature qualitative della lingua – è resa disponibile come filtro di ricerca nel portale.

“L’esperienza di utilizzo non ha precedenti”  – continua Santagata.  “Se ad esempio un utente è interessato a capire cosa la Rete pensa su IPad, adesso può affinare la ricerca in Liquida, chiedendo al motore di distinguere le recensioni positive da quelle negative”. “Di fatto, il motore di ricerca, non solo comprende se si parla di un argomento, ma cerca di capire come se ne parla”.

“Con queste novità tecnologiche ed editoriali Liquida si impone come nuovo attore nell’information value chain, superando le barriere fra vecchia e nuova informazione, rendendo disponibile un approccio integrato tra news tradizionali, opinioni dai blogger e social media” – afferma Paolo Ainio, fondatore di Banzai.  “Facendo da apripista con progetti di ricerca applicata” – continua Ainio – “Liquida dimostra come una selezione di qualità di blogosfera e social media, possa diventare uno strumento complementare al giornalismo dei media tradizionali nell’informazione e nell’approfondimento”.

Lascia un commento